6 maggio 2009 VENTO DI SARDEGNA STRACCIA TUTTI NELLA VENTOTENE-CARTAGINE

Stabilito il nuovo Record da Ventotene a Cartagine in 31 ore 40 minuti e 20 secondi.

Carthago Dilecta Est – la regata icona delle antiche rotte del Mediterraneo -  conclude i suoi primi dieci anni aprendo l’undicesima edizione (2009) con due formidabili imprese: la sfida ai record lanciate da Vento di Sardegna, il 50 piedi timonato da Andrea Mura e Guido Maisto e da  Este 40 nuovo class 40 timonato da Matteo Miceli. I due eventi organizzati dal Circolo Velico Ventotene insieme  ai Club Nautici di Sidi Bou Said e di Hammamet e alle federazioni vela dei due paesi sono stati patrocinati e sostenuti  dalle Ambasciate dei due paesi, dall’Ente Nazionale Tunisino per il Turismo e dal Comune di Roma

VENTOTENE – CARTAGINE 277 MIGLIA NAUTICHE

Andrea Mura e Guido Maisto, con Vento di Sardegna , lanciata la sfida al record sulla rotta Ventotene Cartagine fissato nel 2006 da Francesco Manzoli con il trimarano Cotonella in 39:59’40”, hanno concluso questa impresa in 31h40’20” battendo il precedente Record di 8h19’20′. Vento di Sardegna partito da Ventotene il 30 aprile alle ore 06h58’00” è arrivato a Cartagine/Sidi Bou Said il 1° maggio alle ore 14h38’20”. Oltre ai due skipper hanno fatto parte dell’equipaggio Paride Cogoni, Paolino Concedda, Bartolomeo Bevere  e Emanuele Ricci che ha filmato l’intera impresa.

 

ROMA CARTAGINE 304 MIGLIA NAUTICHE

Matteo Miceli, con Este 40, fissa un nuovo record sulla rotta Roma Cartagine in 46h10’02” e dopo oltre 2000 anni, arriva in "pace" a Cartagine, rafforzando l’immagine simbolo della Carthago Dilecta Est: l’amicizia e la collaborazione tra le due sponde del Mediterraneo. Este 40 partito da Roma il 30 aprile alle ore 10h02’42” è arrivato a Cartagine/Sidi bou Said il giorno 2 maggio alle ore 08:12’44”. Tempo impiegato e nuovo record 46:10’02”. A bordo anche un operatore video d’eccezione, Andrea De Marinis membro dell’equipaggio di Azzurra e crew manager di Libertine Campione del Mondo ORC 2008.

L’ACCOGLIENZA IN TUNISIA

L’Ambasciatore d’Italia Antonio D’Andria , insieme all’addetto militare De Felice e ad alcuni giornalisti italiani e tunisini hanno accolto, a bordo di una barca, gli equipaggi italiani nel golfo di Tunisi prima del loro arrivo a Cartagine. Durante la traversata le due barche hanno trovato condizioni meteo impegnative, mare incrociato e venti superiori ai 30 nodi:difficoltà superate anche grazie ad una "alimentazione speciale: bistecche di carne italiana messe sottovuoto da "gf carni", azienda leader del settore. Il 2 maggio, nel Porto di Sidi Bou Said, ospiti del Club Nautico si è svolta una conferenza stampa e la premiazione degli equipaggi. L’Ambasciatore d’Italia S.E.Antonio d’Andria ha consegnato a Vento di Sardegna il Trofeo Wally Record,mentre l’Ambasciatrice di Malta in Tunisia S.E. Ann Vicki Cremona ha premiato Este 40 con il Trofeo Roma Ventot ene dedicato a Sergio Masserotti e a Abdelkhalek Belhadj , amici della Carthago recentemente scomparsi.

 

 

I servizi sull’impresa verranno trasmessi nei seguenti canali TV:

La7 -Tg Sport ore 12.45-13.00 del 6 maggio 2009 -  Servizio di Carmine Fotia

RAI 2 – TG SPORT ore 18.10 del 6 maggio 2009  – Servizio di Giulio Guazzini

Nella prima parte del percorso la velocità media, grazie al maestrale, era di 14 nodi, scesa successivamente a causa della rotazione a ponente che ha obbligato VDS ad una lunga bolina.