40 anni dello scudetto 001

40 anni dello scudetto 001

CHE FESTA PER I 40 ANNI DELLO SCUDETTO DEL GRANDE CAGLIARI !
di Pietro Porcella
Quanti ricordi tornati nella mente di quel famigerato 12 Aprile 1970 all’Amsicora quando ci laureammo campioni d’italia…..io c’ero , come in tutte quelle partite in casa, come nei cinque campionati precedenti.
Avevo 11 anni, Quel giorno corsi pazzo negli spogliatoi e raccolsi il calzettone di Gigi Riva.
Quel cimelio storico lo conservai e lo presentai da Fabio Fazio in diretta RAI il primo anno di ‘QUELLI CHE IL CALCIO’.
IERI Ho vissuto una serata indimenticabile all’Hotel Setar di Quartu, per festeggiare con i tifosi dei vari Cagliari Club, i 40 anni dalla conquista dello storico scudetto del Cagliari. Uno scudetto travolgente che inorgoglì la Sardegna intera, gli emigrati in tutto il mondo e gran parte degli italiani che vedevano in questa squadra-simpatia la prima piacevole alternativa allo strapotere delle grandi squadre del nord : il Milan, l’ Inter la Juve.
Ero li uniti come ai bei tempi; Albertosi, Martiradonna, Mancin, Cera, Niccolai, Tomasini, Domenghini, Nenè, Gori, Greatti, Rivaaaaaaa. Reginato, Brugnera,Zignoli, Nastasio, Poli.
C’erano tutti. Erano solo in 16 a quei tempi i protagonisti di quella stafione 69-70 di 40 anni fa. Mancava solo il mister filosofo Manlio Scopigno, che sorrideva da lassù e per il quale è stata fatta una commovente standing ovation e sono state ricordate innumerevoli gag .
E’ stata una serata perfetta, organizzata da Gigi Piras e Mario Tomasini col Presidente dei Cagliari Club Tilocca e condotta da Giorgio Ariu. Ognuno dei giocatori ha avuto modo di raccontare alcuni degli episodi più caratteristici di quell’anno e il quadro che ne è venuto fuori è stato quello di una squadra ancora unita e pura.
Io ero invitato come Presidente del “Cagliari Club Maui Hawaii”club più lontano al mondo di tutta la serie A, un club che raduna 23 sardi nel Nordamerica da New York al Canada alla Costa Rica fino al Messico.
ed ho avuto modo di dire due parole, giusto per ricordare come quel successo sportivo, che continua a circolare nel nostro sangue, è stato anche un bell’esempio di onestà, umanità, amicizia e spensieratezza che ci accompagna anche oggi che abbiamo superato i 50 anni e che cercheremo di trasmettere anche ai nostri figli.

” For the 20 years anniversary of the Chia Classic,I would like to do an International event PRO-AM.
The invited PROs will play for the prize money of the SARDINIA WATERMAN trophy.
The amateurs will play for the equipment and for the glory of the CHIA CLASSIC.
They will be divided in ‘age group’, from kids to Grand Masters. They can use the equipment provided or use their own.
Disciplines listed are:
1) Surfing (Longboard, shortboard, bodyboard)
2) Windsurfing (slalom, free style and natural Course,Old Windsurfer team Racing and Match Race)
3) Kitesurf (Natural Course)
4) Stand up paddling (Wave and Slalom).
One thing is for sure: Everybody is going to enjoy the beauty of Sardinia and will be playing together after 6 pm, at the parties and exibith in the old Windsurfer spirit”.
See you in Chia,

Pietro Porcella
President Wave Sardegna.

FILMING
The organizers will be producing a movie of the event CHIA CLASSIC SARDINIA WATERMAN 2010, to present the features of the 4 sports and the beautiful locations in Cagliari Province.

NOTICE OF RACE
The event site is in Chia (40 km. south of Cagliari).
The base of the event in Chia is c/o Hotel Torre for the accomodations and ‘I Lentischi Beach Club’ of Mirco Babini on the beach’).
At the event site there will be all the equipment provided and will take place the daily skippers meeting for pros and am. While the pros might move to another spot depending on the weather conditions, the amateurs will stay in Chia, divided in age groups for the Open Class multi events and Windsurfer Revival team Racing.
Free clinics will be offered to the public by the invited riders.
The equipment rental for the amateurs competition heats (Windsurf slalom, Windsurfer Class, Surfing and SUP) is included in the entry fee.

AGE GROUPS
Pippius-Kids (under 12 yrs),
Juniores (under 18 yrs),
Open class (all ages),
Master (over 35 yrs),
Gran Master (over 50 yrs).

DATE: 2-8 MAY 2010

OFFICIAL PROGRAM

Sunday May 2nd
h.10-12 Final registration
h. 12,30 Skippers meeting
h. 13,00 Starting of competition for the disciplines chosen by the Race Director
h. 19,00 End of competition and welcome party c/o “I Lentischi” by Mirco Babini.

From Monday May 3rd to Saturday May 8th
h. 9,30 Skippers e surfers meeting
h.10,30 – 18,00 competition for the disciplines chosen by the Race Director
h. 21,30 Social activities in the various hotel in Chia ( video projections, games, disco etc.)
PRIZE GIVING ON SATURDAY MAY 8TH AT H.18,00

CONTEST RULES

WINDSURF
For the Pros in the Sardinia Waterman, the designated discipline is ‘wave’.
The Amateurs in age group division can compete in one design windsurf slalom (RRD). Heats of 4 top two advance. Equipment provided by the organizers.
The amateurs can compete also in the WINDSURFER CLASS team sailing (3 vs 3) and Match race 1 vs 1, with the ‘original Windsurfer’ provided by the organizers.
They can take the name of a City,State, Province or a Nation (for exp. Munich, New york, Hawaii, Sicilia, France 2,Roma1 etc.).
THE WINDSURFER CLASS REVIVAL WILL BE RUN ON FRIDAY MAY7TH AND SATURDAY MAY 8TH, WITH SUNDAY 9TH AS RESERVE DAY IF WE CAN’T COMPLETE BY SATURDAY.
Also the long distance ‘natural course’ Chia-Capo Spartivento-Chia, ‘Trofeo Andrea Beverino’ is planned on Sunday the 2nd and Saturday the 8th and it is open to all divisions with no limitation on the equipment and the wind limit.
Start and arrival will be at the ‘pontile’ on Giudeo’s beach.
The time record on the course belong to Aussie Steve Allen. In 1997 he did it in 14 minutes and 27 second.
There is a special price of €200 for the best time at the end of the week in Chia, provided he breaks the record.

SURF
The surf contest ‘age group’ is open to everybody. Categories are: Long Board, short Board e body-board.

KITESURF
The event is open. People entering will be registered in the Wave Sardegna. Discipline is Racing.

STAND UP PADDLING
The event is open to everybody in the slalom and Wave . Equipment RRD provided by the organizers.

COSTS
Registration for the Pros in the ‘Sardinia Waterman’ trophy is €100.
For the Amateurs in the Windsurfer Team Sailng or the Amateurs in all other disciplines ‘age group’ is €50.
Juniores €30, Kids €20.
The fee includes the event t-shirt and the farewell party.

Registration + Informations:
pietroporcella@libero.it WAVE SARDEGNA tel.+39-3356560789 in USA 808-2053056
mircobabini@tin.it I LENTISCHI surfing club tel. +39-3357015959

ACCOMODATIONS
Special prices in the luxury Hotel Torre where obtained by Wave Sardegna for the partecipants of the Chia Classic if they reserve and pay by April 15th

TARIFFE
HOTEL
Double bd/use single
Double bd/ per person
Triple bd/ 3rd bed
Torre
€ 80
€ 55
€ 27.50
 
CONDITIONS
Rooms are limited. Prices are in Euro, with VAT 10% and breakfast included. Rooms has to be paied through Wave Sardegna by April 15th.
 
AIRPORT TRANSFER
Transfer from and to Cagliari airport can be obtained by the Chia Laguna Resort or Wave Sardegna.
www.chialagunaresort.com
www.sportestremi.blog.tiscali.it 
www.wavesardegna.it

Registration + Informations:
pietroporcella@libero.it   WAVE SARDEGNA  tel.+39-3356560789

Pietro 1° Chia

Bravi,ottima presenza a Mattino Cinque !
Diamola questa spallata finale per liberare Chico e riportarlo in Italia !
Berlusconi e Frattini si comportino da uomini veri e prendino l’iniziativa dall’alto per dare giustizia a questo caso assurdo di un cittadino italiano innocente condannato all’ergastolo per la ‘combine’ di qualche elemento della Polizia di Miami in combutta con Knott e (forse) Pike padre..
Se non si riesce in tempi brevi e con le giuste garanzie ad avere l’istanza di revisione a Miami che caldeggia il giudice Imposimato, si proponga direttamente a Obama-Clinton uno scambio di ‘ostaggi e di processi’ visto che entrambi i governi si lamentano di come sono stati trattati i rispettivi cittadini: Chico viene trasferito e riprocessato in Italia e Amanda Knox viene trasferita e rigiudicata in USA. CARPE DIEM. Santini e Perduca fatevi garanti in Parlamento e spingiamo tutti affinchè Frattini e Berlusconi prendano iniziative vere per sbloccare un caso che attende da troppo tempo.

Pietro Porcella
(giornalista, orgnizzatore, amico storico di Chico)

PS. Se volete, per il ventennale del Chia Classic (vedi allegato), al quale parteciperanno tanti vecchi cari amici di Chico, facciamo mettere sulle vele l’adesivo CHICO LIBERO.

Francisco Porcella è l’ospite fisso di Kai nel programma di Radio 105 Aloha.

Andate su 105.net o sulla pagina Facebook di Francisco per sentire l’intervista in diretta da Maui…proprio mentre arrivava lo tsunami.francisco_porcella_99



Opinioni

Dall’altra parte del Mondo

Prof. Siddi, uomo di sport vero

di Pietro Porcella*

Stamattina nei campi sportivi di Viale Bonaria a fianco alla
sede della Rai, c’era un’ alta concentrazione di personaggi
che hanno prima  fatto, e poi diretto, la storia dello sport in Sardegna,
dagli anni ’40 fino ai giorni nostri.
Veniva scoperta la targa che intitolava i campi al Prof. Mario Siddi.
Nell’affollato e qualificato parterre sulla strada, la filiera di ricordi si srotolava
dalle origini di quel campo ai tempi del fascismo (con Nonno Pisano, 86 anni,
che raccontava gli esercizi ginnici come capo squadra della gioventù del Littorio)
alle innumerevoli stagioni e formazioni dell’Esperia basket  che vedevano Gianfranco Fara,
Enzo Molinas, Ezio Lotti, Salvatore Figus e nutrita compagnìa cantante quali fieri protagonisti.
Erano tutti figli del Professore. Il Prof. Mario Siddi.
Che in realtà non aveva figli e non si era mai sposato per dedicarsi allo sport
nel termine più puro del termine.
Prima come insegnante di Educazione Fisica al Dettori per tante generazioni
di cagliaritani (incluso il sindaco Floris) e poi come luminoso dirigente sportivo
nella Federcalcio, nella Fidal (primo sardo nel consiglio nazionale) e nel basket.
La sua vera famiglia era però l’Esperia, la società che aveva fondato
nel 1948 e che aveva presieduto  per 32 anni fino alla sua morte rendendola
una polisportiva funzionale, ricca di humus vivendi e di sana goliardìa.
L’Esperia si identificava con ‘Il Professore’. Gigi Riva era il suo primo frequentatore e tifoso.
La targa dedicata dal Comune di Cagliari a più di 30 anni dalla sua morte recita:
Prof. Mario Siddi Uomo di Sport Vero. Niente di più giusto.
Anche io, giovane pischello legato al basket e all’Esperia in quei gloriosi anni ’70,
avevo avuto la fortuna di conoscere e apprezzare il Professore e di collaborare
con la società, come giornalista e istruttore in erba.
Tra i tanti, ricordo un episodio del 1975, quando diciasettenne, condussi il mio primo allenamento
della squadretta minibasket.
Lui era sù in direzione che giocava a carte con il suo tradizionale quartetto di amici, ma segretamente
mi controllava con la coda dell’occhio a mia insaputa. Poi a un certo punto aprì la finestra che dava sul
campo e dall’alto mi urlò: “Oh Pietro, e cambia esercizio, fagli fare la treccia o il dai e vai!”
Troppu rogu…..il Professore.

Pagina successiva »

echo '';